Commemorazioni e ricordi: bambini in 3D.

Venerdì, suonano alla porta.

Aspetto un signore che deve fare un modello e una stampa.

  • Sei mesi fa è morta mia figlia.

Silenzio. Cosa si dice in queste occasioni? Mi dispiace? Non lo conoscevo fino a venti secondi fa e se penso a mia figlia un “mi dispiace” sarebbe doloroso? Offensivo? Stupido?

  • Abbiamo deciso di fare una tomba allegra, in cristallo per la parte verticale e con un girotondo di bambini sulla parte orizzontale. Ho chiesto un preventivo per farlo in brongirotondozo ma mi hanno chiesto cinquemila euro. Il problema non sono solo i soldi ma il fatto che a Staglieno (Il cimitero di Genova n.d.a) rubano qualunque cosa.
  • Lo so, non è il primo che si rivolge a noi per un problema del genere.

Qualche tempo fa ci ha contattato un signore che doveva fare una scansione e una riproduzione di una statua in bronzo situata nel cimitero di Rapallo. La statua è bella e ha sempre paura che qualcuno prima o poi la rubi, così come è successo ad altre statue del cimitero.

  • Vorrei che i bambini fossero sorridenti e che fossero tutti diversi.
  • Ha già qualche modello?
  • Ho cercato su internet. Ho messo “modello 3D” su Google e sono uscite tante donne nude in 3D ma neanche un bambino. Anche trovare voi non è stato facile, è stato mio figlio che vive all’estero che vi ha trovato su internet mettendo “Stampa 3D Genova”, mentre io cercavo “modello 3D Geova”.
  • Anche questo mi è stato riferito già da una cliente…

Enrico si mette davanti ai suoi tre monitor e inizia a tirare fuori immagini: bambini stilizzati, manga, stile fatine, stile realistico, orecchie da gatto. Trova un bimbo che piace.

La statua verrà costruita in sinterizzato che verrà successivamente verniciato e raffigurerà 5 bambini che fanno un girotondo. Cinque bambini tutti diversi: bambini e bambine. Diametro finale del modello: 20 cm. Altezza bambini: 15 cm.

girotondo2Il lavoro inizia con la ricerca di immagini di bimbi che fanno girotondi: la cosa che più li rende vivi è il movimento della testa e il peso del corpo squilibrato su una gamba o su un’altra.

  • Ma gli hai messo i mocassini a quel bimbo?
  • Sì.
  • E quella che gonna ha?
  • Sono un po’ zarri questi modelli, se vuoi un bikini hai l’imbarazzo della scelta ma se cerchi una scamiciata non la trovi.
  • No, ti prego, quel vestito non è da bimba, le fa le tette!
  • Ho capito, ma che le metto? Dei panatloni?
  • Leggins e stivali, un classico.
  • Ma quello in che posizione è? A me pare storto.

Enrico lo tirona per un braccio e gli mette il peso in avanti.

  • Così va meglio?

Alla fine un bambino ha i ricci, un’altro (quello che era storto) ha il cappello e ci sono tre bimbe di cui una sola ha la gonna mentre un’altra ha i codini ( quella coi leggins).

Nessun testo alternativo automatico disponibile.Enrico ci mette 2 giorni a fare i modelli e tre giorni ad esportarli. O meglio, la prima bimba di prova la esporta in un attimo, la stampiamo per prova e viene una meraviglia. Poi, nell’esportazione generale i capelli di alcuni bimbi iniziano a generare errore.

Smetto di parlare con Enrico, chiudo le porte senza sbatterle e dopo trentasei ore mi annuncia che il file STL è pronto.

Per creare questo modello Enrico ha usato 5 software differenti.

Chiamo il cliente. Un suo amico gli ha detto che è meglio stamparlo in filamento.

Gli carico il file su una chiavetta.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...