Astrati: Fusion 360 10 buone ragioni per usarlo e venire ai nostri meet up

caneIn ufficio l’ultima stampantina arrivata sta monopolizzando l’attenzione come una prima ballerina egocentrica che tira stilletti ad ogni passetto.

Enrico monta e rimonta il modello 3D di un motoscafo disegnato con solo superfici aperte (anche per questo ci vuole abilità) mentre io tiro giù tutti i santi del paradiso per i file (mal) – creati dai nostri tirocinanti (in vacanza… loro…)

Kitmir, il cane dei miei genitori (anche loro in vacanza…) dorme sul pavimento in finto legno dell’ufficio mentre Luxuria Music cerca inutilmente di sovrastare il cigolio della stampante.

fusion 360Per noi giugno e luglio sono mesi di riorganizzazione e buoni propositi, tra le tante idee abbiamo deciso di dedicare un giorno al mese a Fusion 360, il programma CAD della Autodesk con cui lavoriamo (e che rivendiamo) per aumentarne la diffusione sul territorio.

Perché Fusion 360?

  1. Perchè senza un buon progetto alle spalle non ci può essere Stampa 3D e Fusion unisce la modellazione libera (attraverso le T-Splin) alla modellazione parametrica.
  2. Perché ha un costo abbordabile per le microfabbriche come la nostra ed è gratuito per tre anni agli studenti.
  3. Perché è un software collaborativo quindi Enrico modella e lo condivide con me che lo visualizzo sul telefono se devo controllare o far vedere qualcosa; i nostri clienti schizzano direttamente sui nostri disegni 3D e noi vediamo le loro modifiche in diretta (anche se abitano a Timbuctù).
  4. Perché importa più di 50 tipi di file diversi (mantenendo il file originale in F3D).
  5. Perché, anche se è speciale per l’additive, fa anche messe in tavola e Render. (L’altro giorno parlavo con un giovane ingegnere che mi raccontava: – A volte mi chiamano e mi chiedono i pdf di un determinato impianto di cui non ci sono più i disegni, io modello sempre tutto in 3D perché dal modello 3D traggo facilmente il 2D mentre non posso fare il contrario.)
  6. Perché la modellazione si sviluppa su una timeline e modificando un’azione qualsiasi mi si aggiorna automaticamente il modello.
  7. Perché fa diversi tipi di simulazione tra cui la statica, la lineare, la modale, la termica…
  8. Perché gestisce assiemi e ha funzionalità CAM.
  9. Perché ha delle funzioni di ottimizzazione topologica (qui andiamo sull’additive spinto, per intravedere di cosa stiamo parlando vi rimando a questo video di ballerine cubane su palco ottimizzato.)
  10. Perché si interfaccia con vari moduli e software utili a noi micro fabbriche.

Quali? Ti invitiamo ad uno dei nostri meet up mensili. Sono gratuiti e qui si parlerà di modellazione 3D e programmi 3D. Sono incontri aperti a tutti coloro che hanno delle basi di modellazione in un clima di collaborazione e di libero scambio.

 

renderQuando: il primo meet up è giovedì 13 luglio ore 15.30

Dove: a Genova in via di Canneto il lungo 23/1

Attenzione, non è un corso di modellazione né vi si sviluppano progetti personali, per questo siamo a vostra disposizione per fare preventivi e per dare lezioni collettive o personali.

Astrati: stampare in 3D i materiali compositi con la Markforged.

astrati markforged 1Cosa è la Markforged? é una stampante a filamento FFF con la possibilità di estrudere con l’innovativa tecnologia CFF ovvero: Fabbricazione a Filamento Continuo. Oltre al normale filamento in nylon o nylon misto polvere di carbonio (Onyx) – quindi già un materiale performante- possiamo aggiungere una Fibra di Carbonio, Vetro o Kevlar a deposito continuo creando parti anche 27 volte più rigide di un oggetto stampato in ABS.

In che senso possiamo aggiungere? Nel senso che possiamo rinforzare, attraverso il programma dedicato della stampante, il pezzo in maniera selettiva andando ad aggiungere la fibra continua là dove più mi interessa (ovvero nelle parti più sotto sforzo) oppure creando dei sandwich di materiale composito scegliendo strato per strato il materiale da utilizzare ( lo strato 234 me lo deposita in nylon e lo strato 235 in carbonio e così via,)

Posso, ad esempio rinforzare dove devo agganciare il mio pezzo con dei perni creando una struttura in carbonio attorno ai fori e svuotare tutta la parte centrale alleggerendo senza perdere in robustezza.

Ogni fibra continua conserva e dona al pezzo le sue caratteristiche peculiari: con l’aggiunta della fibra continua al carbonio abbiamo un rapporto resistenza/peso superiore a quello dell’alluminio 6061T6. Usando invece la fibra continua di kevlar possiamo aumentare la resistenza all’abrasione e all’impatto. Rinforzando le parti con la fibra continua di vetro abbiamo il miglior rapporto resistenza/costo.

astrati markforged3Un’altra caratteristica di questa nuova stampante è la possibilità di programmare un momento di interruzione della stampata per aggiungere qualche elemento esterno (calamite, perni in altro materiale…) per poi riprendere a stampare e far sì che l’elemento esterno rimanga inglobato nel pezzo stampato. Questa funzione si chiama Liber di assemblaggio.

Markforged è una tecnologia americana. Come tutte le case produttrici di stampanti parla di “facilità, accessibilità, economicità” e il tanto utilizzato “per tutti”.

A noi di Astrati questo “per tutti” ci suona sempre male… tutti chi? Tutti quelli che hanno bisogno di stampare pezzi in fibra composita e hanno la capacità di disegnarle. Ecco, se uno ha queste necessità/capacità può mettersi in ufficio una macchina non troppo ingombrante, con un costo ragionevole (la più economica ha un costo sotto i 6000 euro), che può stare in un ufficio senza risentire troppo delle vibrazioni che ci possono essere. Una alternativa economica e maneggevole ad una SLS, sotto alcuni aspetti.

astrati markforged 2A Cascina Boscaccio CMF Marelli ha portato una stampante, questa è stata aperta, chiusa, ci abbiamo appoggiato sopra cose e ci siamo seduti sul suo tavolo innumerevoli volte mentre questa stampava a 50 micron un oggetto con una Z piuttosto alta. Eppure non si è persa la buona qualità superficiale della stampa. La giornata è stata una perfetta simulazione di quello che può accadere in un ufficio con colleghi impiccioni, clienti maldestri e donne delle pulizie ficcanaso. Inoltre l’abbiamo anche spostata diverse volte e ricalibrata abbastanza facilmente.

Per qualunque informazione mandate una mail a: a.musso@astrati.eu

Astrati al One Team User Meeting

cascina boscaccio oneteam astrati stampa3d 1
Cascina Boscaccio

A pochi chilometri da Milano, a Bormiola Gaggiano, c’è una cascina affacciata sul lago. Il lago è incastonato da un bosco i cui salici piangenti sfiorano con le loro chiome verdi l’acqua chiara. Una barca a remi spunta tra le siepi facendo immaginare giovani donne in gonnelle bianche e ombrellini.

 

Tavole e sedie puntellano il prato su cui germogliano calici e finger food.

Le sale all’interno hanno nomi evocativi: glicine, granaio, pavone, boscaccio…

cascina boscaccio oneteam astrati stampa3d autodesk
One Team User Meeting

Il 15 giugno OneTeam invita tutti i suoi clienti per una giornata di studio. I programmi sono 2:

 

il primo sulla metodologia BIM e tra un coffee e un light lunch e un cocktail si parla del nuovo codice degli apalti, UNI11337, del computometrico e della gestione di cantiere, di Revit e di librerie BIM, delle competenze professionali e delle certificazioni.

Noi di Astrati porteremo la scansione tridimensionale come metodo per riportare degli oggetti complessi, come statue o capitelli ad esempio, all’interno delle librerie BIM rendendoli parametrici ed intelligenti.

cascina boscaccio oneteam astrati stampa3d software
Cascina Boscaccio

Il secondo programmasi concentra sulla progettazione meccanica e industriale con l’INDUSTRIA 4.0; si parlerà di IOT, digitalizzazione dei mercati, tecnologie additive. Astrati, assieme a CMF Marelli, porterà in dimostrazione la MARKFORGED. Questa stampante a filamento ha la particolarità di creare prodotti in nylon rinforzati con materiali compositi a fibra lunga come carbonio, vetro o di kevlar. Il risultato è un prodotto plastico con alcune caratteristiche dell’alluminio. Questa nuova tecnologia si chiama CFF (Continuous Filament Fabrication) e va a competere con i materiali prodotti con un’altra tecnologia di stampa 3D: l’SLS ma con un costo di acquisto macchina decisamente inferiore.

Nell’arco della giornata Astrati sarà presente in sala Granaio con 4 interventi

H.11.00 La scansione tridimensionale per creare oggetti parametrici da inserire nelle librerie BIM.

H.12.00 Additive manufacturing e l’innovativa tecnologia CFF (fibra continua di carbonio, vetro o kevlar) per la produzione 4.0

H.14.00 La scansione tridimensionale per creare oggetti parametrici da inserire nelle librerie BIM.

H.16.00 Additive manufacturing e l’innovativa tecnologia CFF (fibra continua di carbonio, vetro o kevlar) per la produzione 4.0

La partecipazione all’evento è gratuita previa iscrizione (il link è riportato a seguito dei due programmi) e dà diritto a 6 crediti formativi per gli ingegneri e 4 per gli architetti (durata dell’intervento 8 ore).

Il posto è raggiungibile in macchina, il parcheggio è gratuito.

Vi Apettiamo.

cascina boscaccio oneteam astrati stampa3d bim
One Team User Meeting

One Team User Meeting – Soluzioni Industria 4.0

15 giugno 2017, dalle ore 9.00 alle ore 18.00

Cascina Boscaccio – Strada Provinciale 59, Bonirola di Gaggiano (MI)

Ti aspettiamo il 15 Giugno 2017 a Cascina Boscaccio per presentarti tutte le principali novità Autodesk per la progettazione meccanica e industriale e le soluzioni più innovative per l’Industria 4.0.
PROGRAMMA

09.00 Registrazione e welcome coffee

Sala Boscaccio
09.30 Sessione plenaria: la digitalizzazione dei mercati

Sala Boscaccio
10.30 Future of Making Things & Product Innovation Platform

10.50 Industria 4.0: incentivi fiscali e tecnologie abilitanti

WarrantGroup – Agevolazioni e incentivi per le imprese

Alleantia – Plug & Play

Wintek – Manutenzione predittiva

Xonne – Realtà aumentata

Skorpion Engineering – Tecnologie di additive manufacturing

Sme.UP – Soluzioni gestionali integrate con la progettazione

11.50 Soluzioni Autodesk 2018 per la progettazione e l’ingegnerizzazione di prodotti e stabilimenti industriali: Inventor, Vault, Navisworks, Nastran In-CAD, Fusion 360

12.50 Domande e risposte

13.00 – 14.00 Light lunch

Salone Pavone

15.00 Product Data Management & Pianificazione progetti

16.00 Strumenti per la simulazione fluidodinamica e termica computazionale

Salone Glicine

15.00 Progettazione industriale e meccanica in cloud: Autodesk Fusion 360 e simulation

Sala Lago

16.00 Case Study 4.0

Sala Boscaccio

17.30 Chiusura lavori

18.00 Cocktail & Networking

ISCRIVITI ORA

 

cascina boscaccio oneteam astrati stampa3d industria 4.0
Cascina Boscaccio

One Team User Meeting – Soluzioni BIM

15 giugno 2017, dalle ore 9.00 alle ore 18.00

Cascina Boscaccio – Strada Provinciale 59, Bonirola di Gaggiano

Ti aspettiamo il 15 Giugno 2017 a Cascina Boscaccio per presentarti tutte le principali novità Autodesk 2018 per la progettazione architettonica e infrastrutturale e le soluzioni più innovative per il Building Information Modeling.

PROGRAMMA
09.00 Registrazione e welcome coffee
Sala Boscaccio
09.30 Sessione plenaria: la digitalizzazione dei mercati
Sala Pavone
10.30 Novità Formazione professionale: BIM Management e Dynamo
11.00 Autodesk BIM 360 for Construction
12.00 BIM e Facility Management – Marco Desideri, Infocad
Sala Lago
11.00 BIM per le infrastrutture: Novità software, Interoperabilità, Interazioni tra BIM e GIS, Workflow
Sala Glicine
12.30 Tecnologie per la sicurezza – Leica Geosystem
Sala Granaio
11.00 Tecnologie visive 4D a supporto della progettazione BIM – Officina Digitale
13.00 – 14.00 Light Lunch
Sala Boscaccio
14.15 Nuovi scenari BIM: la digitalizzazione del costruito e le sue implicazioni per il GIS e il Facility Management
Nuovo Codice Appalti e normativa UNI 11337
Nuove competenze professionali e certificazioni
14.45 I nostri Partner: soluzioni integrative
BIM & Co. – portale librerie BIM
Descor – Asset e Facility Management
STR – Computo metrico e gestione del cantiere
Officina Digitale – rendering e video
Leica Geosystem – Laserscan
ArchVision RP – plug in Revit
15.40 Case history BIM multidisciplinare: Autodesk Revit, BIM 360 Family, STR
16.00 Novità Revit, BIM 360 e Vault
16.30 Novità BIM per il Territorio
17.00 Domande e risposte
Sala Boscaccio
17.30 Chiusura lavori
18.00 Cocktail & Networking

ISCRIVITI ORA