31st edition of the METS at the Super Yacht Pavillon Stand 10.119 Astrati srl, F.lli Razeto & Casareto and Giuliana Poggi an excellence collaboration .

Risultati immagini per versione inglese

In English

 

The “Diver in a School of Anchovies”  is a sculpture by the artist Giuliana Poggi.

The product design of handles  “Diver in a School of Anchovies”  was developed by Astrati, 3D print services company which scanned the artwork, model as handles and then 3D-printed it with a coating of 24 carat gold.

F.lli Razeto & Casareto has designed it as a handle for double doors in glass or plexiglass.

latuffatrice-astrati-f.llirazetocasareto.jpgThe “Diver in a School of Anchovies” presents the silhouette of a woman who dives into a school of stylized fish, the woman is divided into two parts, creating two ergonomic handles. The artist has created a beautiful Plexiglas panel made in cameo style that gives the impression that the woman dives into a sea.

The “Diver in a School of Anchovies” by Astrati srl and the sculptor Poggi is presented within the path: Art and technology at your fingertips.
Art and Technology at Your Fingertips will be the main theme of F.lli Razeto & Casareto’s stand in the Super Yacht Pavilion at the METS, Super Yacht Pavillon Stand 10.119.

tuffatrice stampa 3d astrati.jpg“Art and technology at your fingertips” sums up very well the story of “Diver in a School of Anchovies”: the “Diver” is born as a work of art and, through technology 4.0, becomes a luxury handle.
Astrati srl has used three-dimensional structured light scanners to detect the work of art by the sculptor Giuliana Poggi (with a definition of the cloud of points that reaches a definition of 0.2 mm). The sculpture presents different undercuts that can make it difficult to create copies with the traditional methods of silicone molds, this problem is solved through the three-dimensional scan of Astrati srl.
From artwork to product design.
After scanning the work, Astrati srl used many three-dimensional modeling programs to realize the product design of the double handle for sliding doors in glass or plexiglass.
We have created several prototypes to arrive at the product agreed with F.lli Razeto & Casareto. Idea of ​​Giangi Casareto his presentation in the illuminated blue panel created by Giuliana Poggi. The company of Sori has therefore indicated to the Astrati srl how to make the first piece exhibited at the fair.
The “Diver in a School of Anchovies” was then printed in 3D with suitable materials and covered in gold leaf by Astrati srl, as the coating on 3D printed materials must be carried out by people skilled in additive technologies.

Together with the “Anchovy counter plunger” they will be presented by the company F.lli Razeto & Casareto the FreeGo Finger Print handles by Karel Ruzicka, a 360° artist, stringed-instrument-maker, musician and designer, are part of the Remix of the FreeGo handle concept design. Fingerprints is also the name of his latest CD.

The FreeGo Damasco, on the other hand, is a Remix by Luca Pizzi of Forgia Pizzi , an Italian artist who chose stainless steel Damascus-forged in an inert oxygen-free atmosphere for his handle, imbuing it with the same robustness and precision as a sword.

The Razeto & Casareto stand in the SYP will also feature the Swim handle which is made exclusively for Majesty Yachts. This is a FreeGo sculpted into flowing lines and inspired by a swimming mermaid. It won a Yacht and Aviation Award in 2018 and is currently nominated for the 2019 German Design Awards.

A Remix of cultures and influences, materials and shapes that puts the lines of luxury products by F.lli Razeto and Casareto on a par with high fashion collections. They are aimed at individuals looking for unique and unique objects that could be defined as full-fledged works of art.


astrati declinazioni d'opera tuffatrice

The 31st METS takes place in Amsterdam between the 13th and 15th of November. The leading trade fair for nautical accessories shows not only the best technologies and components on the market, but more importantly, the new products launched by the sector.

The “Diver in the school of anchovies” is part of the project: “Declinazioni d’opera” by Astrati srl.

31 esima edizione del METS al Super Yacht Pavillon Stand 10.119: Astrati, F.lli Razeto & Casareto e Giuliana Poggi una collaborazione d’eccellenza.

Risultati immagini per italia bandiera

In Italiano

 

La  “Tuffarice nel banco di acciughe”   è una scultura in ceramica dell’artista Giuliana Poggi.

Il design di prodotto della maniglia la “Tuffatrice nel banco di acciughe” è stato sviluppato da Astrati, azienda di servizi di stampa 3D, che ha scannerizzato l’opera d’arte, l’ha modellata maniglia e poi stampata in 3D con un rivestimento in oro a 24 carati.

latuffatrice-astrati-f.llirazetocasareto.jpgLa F.lli Razeto & Casareto che l’ha pensata come maniglia per porte doppie in vetro o plexiglass.

La   “Tuffarice nel banco di acciughe” presenta la sagoma di una donna che si tuffa in un banco di pesci stilizzati, la donna è divisa in due parti, creando due maniglie ergonomiche. L’artista, Giuliana Poggi, ha creato uno splendido pannello in plexiglas realizzato in stile cameo che dà l’impressione che la donna si tuffi in un mare vivo.

La “Tuffarice nel banco di acciughe” di Astrati srl e della scultrice Poggi è presentata all’interno del percorso: Arte e tecnologia a portata di mano.
Art and Technology at Your Fingertips sarà il filo conduttore dello stand di F.lli Razeto & Casareto nel Super Yacht Pavilion presso il METS, Super Yacht Pavillon Stand 10.119.

Risultati immagini per mets trade 2018“Arte e tecnologia a portata di mano” riassume molto bene la storia della “Tuffarice nel banco di acciughe ”: essa nasce come opera d’arte e, attraverso la tecnologia 4.0 di Astrati srl, diventa maniglia di lusso.

Astrati srl ha utilizzato scanner tridimensionali a luce strutturata per rilevare l’opera d’arte della scultrice Giuliana Poggi (con una definizione della nuvola di punti che arriva a 0,2mm di definizione). La scultura presenta diversi sotto-squadra che possono rendere difficoltosa la creazione di copie con i metodi tradizionali di calchi al silicone.

Dall’opera d’arte al design di prodotto: dopo aver scansionato l’opera Astrati srl ha utilizzato molti programmi di modellazione tridimensionale per realizzare il design di prodotto della doppia maniglia per porte scorrevoli in vetro o plexiglass.

Abbiamo creato diversi prototipi per arrivare al prodotto concordato con la F.lli Razeto & Casareto. Idea di Giangi Casareto la sua presentazione nel pannello blu illuminato creato da Giuliana Poggi. L’azienda di Sori ha quindi indicato alla Astrati srl come realizzare il primo pezzo esposto in fiera.

La   “Tuffarice nel banco di acciughe”  è stata quindi stampata in 3D con materiali idonei e rivestita in foglia d’oro dalla Astrati srl, in quanto il rivestimento su materiali stampati in 3D deve essere effettuata da persone competenti delle tecnologie additive.

 

Assieme alla “Tuffatrice in banco di acciughe” verranno presentate dalla ditta F.lli  Razeto & Casareto le maniglie di FreeGo Finger Print di Karel Ruzicka, artista a 360 °, costruttore di strumenti a corde, musicista e designer, fanno parte del Remix del design concept di FreeGo. Fingerprints è anche il nome del suo ultimo CD.
Il FreeGo Damasco, invece, è un Remix di Luca Pizzi di Forgia Pizzi, un italiano
artista che ha scelto l’acciaio forgiato da Damasco in un’atmosfera inerte e priva di ossigeno per il suo manico, infondendolo con la stessa robustezza e precisione di una spada.
Lo stand Razeto & Casareto nella SYP presenterà anche il manico Swim realizzato
esclusivamente per Majesty Yachts. Questo è un FreeGo scolpito in linee fluide e ispirato a una sirena. Ha vinto uno Yacht and Aviation Award nel 2018 ed è attualmente nominato per il 2019 German Design Awards.

Un Remix di culture e influenze, materiali e forme che mette le linee di prodotti di lusso di F.lli Razeto e Casareto alla pari delle collezioni di alta moda. Si rivolgono a individui alla ricerca di oggetti unici e unici che potrebbero essere definiti come opere d’arte a pieno titolo.

Il 31st METS si svolge ad Amsterdam tra il 13 e il 15 novembre 2018. La fiera leader degli accessori nautici mostra non solo le migliori tecnologie e componenti sul mercato, ma ancora più importante, i nuovi prodotti lanciati dal settore.

astrati declinazioni d'opera tuffatrice

La “tuffatrice in banco di acciughe” fa parte del progetto: “Declinazioni d’opera”di Astrati srl.

 

Astrati presente al Additive Manufacturing in ambito navale per il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine

img_2157Giovedì 24 novembre 2016 alle ore 14:30 al Polo Universitario G.Marconi di La Spezia si è tenuta una conferenza dal titolo Additive Manufacturing in ambito navale per il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine sponsorizzato dall’AITA.

Le Tecnologie Additive hanno avuto ampio utilizzo nell’aviazione, nell’aerospaziale e nel racing ed oggi vanno a bussare al campo della nautica.

I primi ad aprire la porta sono state le Marine Militari, ora iniziano ad interessarsi anche i cantieri mercantili e da diporto. Perché?

Perché la tecnologia ha fatto, e sta facendo, grandi passi avanti e le macchine che stampano in additivo sono diventate altamente performanti, aumentando le possibilità di dimensione, precisione, velocità e performance.

Si è parlato di stampi in sabbia silicea, dove lo stampo in sabbia a perdere (fino a 8 metri di lunghezza) viene stampato in Tecnologia Additiva (leggi Stampa 3D) e successivamente là vi viene colato  il metallo in maniera tradizionale.

img_2136Si è parlato di EBAM e dei materiali che può utilizzare. L’EBAM è una Tecnologia Additiva a deposizione di metallo che raggiunge grandi dimensioni; possiede  il suo sistema integrato di CLC- Closed Loop Control, per il controllo integrato della qualità, che fornisce  dati di monitoraggio e processo.

Per le piccole dimensioni si è parlato della MagnetoJet (brevetto della Vader Systems, LLC), un sistema prototipale, presentato a Chicago a settembre di quest’anno, che unisce la stampa in metallo a deposizione con la stampa a getto e l’elettromagnetismo: un esempio di come le tecnologie si moltiplicano.

In generale le grandi dimensioni, sia in plastica che in metallo, sono la grande svolta della Tecnologia Additiva e il vero motivo per cui ad oggi si può guardare alla nautica: la Stampa 3D è uno strumento, un aiuto alla produzione, utile è là dove gli altri mezzi non arrivano.

Uno dei problemi che la Tecnologia Additiva aiuterà a risolvere è l’obsolescenza delle parti di ricambio e la riduzione delle scorte.  La Tecnologia Additiva  porterà alla creazione di un nuovo modello di Supply chain efficiente.

E’ stato citato la Uss bataan (lhd 5), dove, grazie alla Tecnologia Additiva (Stampa 3D), vengono costruite le parti di ricambio direttamente a bordo. Il primo esempio compiuto sulla Bataan, portaerei della la Marina Militare Americana, risale al 2014. Due componenti erano stati danneggiati da un atterraggio di uno dei suoi aerei. Con una produzione tradizionale ci sarebbero voluti dai due ai tre mesi per la loro sostituzione; grazie alla Tecnologia Additiva in 35 ore dalla ricezione dei disegni cad sulla nave i pezzi erano pronti per il trattamento termico e la verniciatura.

sciaky-adds-next-level-control-iriss-closed-loop-control-ebam-metal-3d-printingUn altro campo per cui la nautica può trarre vantaggio dalla Tecnologia Additiva è per le prove in vasca e similari. Si possono creare rapidamente e con alte precisioni modelli in scala per effettuare test idraulici e fluidodinamici sfruttando così al meglio la teoria della similitudine.

L’aumento dei materiali non toglie comunque un elemento fondamentale che è il coating. Il cattivo servizio che fanno i mezzi di informazione alla Stampa 3D è il pensare che dalla stampante debba uscire un prodotto fatto e finito quando invece il prodotto deve essere post-lavorato e probabilmente rivestito.

In questi ultimi anni vi è stata una grande diffusione delle stampanti a basso costo e questo favorirà nuove applicazioni perché abbiamo notato che chi già la utilizza (magari in casa e con un modello low cost) sarà ben predisposto a studiare nuove applicazioni con Tecnologie Additive più performanti. Quello che deve cambiare è la mentalità di produzione, da chi disegna a chi gestisce.

Astrati è una società di consulenza, co-progettazione e servizi per la scansione e la stampa 3D che Vi aiuterà ad introdurre queste nuove tecnologie all’interno della vostra azienda.