MODELLI FUNZIONALI

Yacht_in_scala2019Sei uomini attorno a un tavolo a tirano su e giù un’ancora di un modello in scala di mezza prua bianca di uno yacht grande 68 cm, fedele all’originale, sospeso in una elle in legno con cubia, verricello, ancora e catena mobili.

Due dei sei uomini hanno la giacca ma non la cravatta, due hanno la giacca e la cravatta, due né l’una né l’altra. Il tavolo è di cristallo, le sedie sono in pelle nera e, attorno, grandi e piccoli modelli in scala di yacht dormono sugli scaffali in radica.

C’è un comandino sul retro della prua del modello sul tavolo, uno degli uomini lo fa scattare: la catena gira attorno al verricello, scivola nel tubo interno e l’ancora erge il suo stelo; lentamente tira su le ali dalla base di legno scuro (sul cui lato risalta la targhetta in cui è inciso il nome del cantiere e della barca); lentamente, molto lentamente, la catena scivola sulla fiancata bianca trascinandoli l’ancora che risale- Farfalla d’acciaio, stira le sue ali prima di incastonarsi nella cubia in miniatura. Si nasconde la timida ancora a farfalla, mimetizzandosi con una chiusura a piastra.

Il meccanismo si ferma.

Funziona!

– Non si inceppa!

– La piastra rimane perfettamente combaciante con la fiancata.

– Si girerà sempre giusta?

– Riproviamo!

E la farfalla scende dal suo nido e ancora l’ancora scivola sulla fiancata riprodotta in scala uno a tredici.

Solca il suo mare di mogano la mezza prua bianca. Il verricello compie le sue giravolte. L’ancora scende, il naviglio si ferma. 

Ancora e ancora finché finalmente i sei uomini, due senza cravatta ma con la giacca, due con la giacca e la cravatta, due senza né l’una né l’altra non decidono che va bene. Si può fare. Interferenze non ve ne sono. E firmano quei fogli che erano in attesa delle loro sigle.

Astrati, 3D Solutions: modellazione, scansione e stampa3D.

Modelli da fiera, diorama, modelli funzionali, prototipi, rendering.

 

Astrati al Monaco Yacht Show

Come da quattro anni a questa parte l’ultima settimana di settembre Astrati va a Monaco per il Monaco Yacht Show.astrati-monaco-3.jpeg

Il golfo sboccia di yacht sempre più grandi e brillanti. Il cielo è terso e l’aria frizza di promesse. Astrati quest’anno promuove il modello funzionale, ovvero un modello, anche parziale, di yacht mobile in ogni sua parte, anche telecomandato o con parti luminose. 

Yacht_in_scala2019Cosa serve? Quando in cantiere ci sono da fare delle innovazioni o delle modifiche in cui non tutti sono certi che non ci siano interferenze o sul suo funzionamento, fare un modello in scala, partendo dai disegni tecnici, è una soluzione veloce ed economica. Davanti al modello funzionale armatori, tecnici e costruttori possono mettersi d’accordo.

Quest’anno ne abbiamo fatti diversi e il risultato è stato apprezzato.

Giro tra gli stand e promuovo Astrati, con le sue scansioni tridimensionali e la modellazione 3D, il reverse engineering, parlando in Inglese, francese e approdando all’itaniano come una naufraga su un’oasi. Tutti sono splendenti con i bedge colorati al collo e scivolano sulla passerella blu che serpeggia tra gli stand a Port Hercule sovrastati dagli Yacht. Elicotteri, sottomarini, moto e macchine di lusso o d’epoca arricchiscono questa galleria di meraviglie che si staglia tra il cielo e il mare. Qui essere curati è un dovere professionale, soridere un obbligo sociale.astrati monaco 7

Posidonia, azienda leader nel ramo delle ancore e negli elementi da coperta, espone una preziosa ancora a farfalla in acciaio inox incorniciata in un elegante stand color cipria. Allo stand della Termomeccanica Eolo i nostri figurini salgono escendono sul Flying Carpet di loro ideazioneFigurini 4

Sono quasi le cinque, allo stand dell’isola di Men inizia l’aperitivo mentre fuori dalla Darse Sud i Figiani danzano nei loro abiti piumati. Show must go on.

Astrati si è trasferita!

Il nuovo ufficio non è più nei vicoli.

Il nuovo ufficio non è più in una torre medioevale.

Il nuovo ufficio non ha più le finestre alte vista statue .

 

Il nuovo ufficio ha i parcheggi bianchi.

Il nuovo ufficio ha l’ascensore.

Il nuovo ufficio è in Via Caprera 8/2.

Nel nuovo ufficio potete venirci a trovare su appuntamento mandandoci una mail a info@astrati.eu oppure un WhatApp al 3478519523

 

Da noi potrete continuare a trovare:

 

  • scansioni tridimensionali 
  • Reverse-engineering
  • modellazione 3D
  • creazioni di oggetti unici
  • stampa 3D

 

 

Inoltre inauguriamo il nostro servizio di creazione di gioielli personalizzati e i laboratori per bambini e adulti sulla modellazione tridimensionale e la stampa 3D.

 

Vi aspettiamo Venerdì 20 settembre dalle 17.30 alle 19.30 nel nuovo ufficio di Via Caprera 8/2 a Genova per bere un bicchiere di vino e parlare di cosa Astrati può fare per voi.

 

Un sostegno speciale, Astrati- scansioni 3D

  • Pronto Astrati? Sto restaurando una Madonnina di cartapesta del 700, la madonna del Rosario, il restauro è finanziato dalla Fondazione CariSpezia e avrei bisogno del vostro aiuto. Chi chiama è la restauratrice di carta Stella Sanguinetti,
  • Certo, di cosa ha bisogno?
  • VOLANTINO restauro Madonna F

La Madonna del Rosario ci protegge e ci sprona fin dall’inizio della nostra attività.

Abbiamo avuto il modo di realizzare il nostro primo lavoro di un bene artistico tutelato dalla Soprintendenza delle belle arti ligure nel 2016 con la scansione e riproduzione della Madonna del Rosario del Santuario dell’Ulivo di Chiavari.

Una Madonnina che protegge tutti i parrocchiani dal tetto del Santuario mentre la statua originale in marmo bianco risiede all’interno, protetta dall’inquinamento e dagli agenti atmosferici.

Abbiamo poi lavorato per altri beni ma oggi, risentire il Suo nome, mi rallegra e so che ci aiuterà a crescere ancora un po’.

  • Ho bisogno di un supporto interno che sostenga la statua. Un supporto in materiale inerte, ovvero che non rilasci sostanze dannose alla carta, che non rilasci colore, che non assorba l’umidità.
  • Si può fare, le posso proporre qualche materiale, fornendo scheda tecnica, e lei mi dice qual’è quello più idoneo. Il disegno del supporto da stampare lo ha?
  • No, cioè ho il supporto in cartapesta che si adatta alla perfezione ma non posso usare la cartapesta perché andrebbe ad intaccare la  la statua antica. Il prototipo che ti darò ha una forma irregolare e deve essere riprodotto così perché l’interno è irregolare.
  • Va bene, quindi il materiale deve essere privo di coloranti, idrofobico e privo di esalazioni acide. La geometria identica all’originale al millimetro.
  • Esatto, lo potete fare?
  • Certo.

Enrico mi guarda perplesso.

  • Lo sai quanto è grande?
  • No, ma tanto arriverà in ufficio in settimana.

astrati restauro cartapesta 700Il pacco arriva così come il materiale che abbiamo ordinato, quello idrofobico come i cani rabbiosi. Enrico così diventa, pian piano che il lavoro prosegue.

  • Non ci sta nella stampante in un unico pezzo, come faccio che non posso usare né colle né solventi?

Mi chiede con gli occhi iniettati di sangue.

  • Fai degli incastri a secco. Rispondo io

Enrico mi ringhia

  • Vista la geometria dobbiamo stare attenti agli orientamenti di stampa altrimenti risulta troppo fragile l’assieme.  Mi avverte minaccioso Enrico.

Per fortuna gli incastri a secco sono mortali, una volta fatti non si aprono più e gli orientamenti di stampa corretti e i pezzi non risultano fragili neanche nelle parti più sottili.

IMG_6969Prendiamo la macchina e andiamo verso la Versilia dove ha lo studio la restauratrice Daniela Frati portandoci dietro i due sostegni. Li proviamo sulla Madonnina ancora in restauro e funzionano perfettamente, identici al millimetro.

  • Il nostro è il lavoro più bello del mondo, dice Daniela Frati
  • Lavoriamo sia con la testa, sia col cuore che con le mani. Continua Stella Sanguinetti.
  • Come dei medici. Scherziamo.

Fuori dal laboratorio, oltre i campi, prende fuoco un capannone di materiale elettrico, queste mette fine ai nostri filosofeggiamenti.

Questo sabato, 6 ottobre 2018, la Madonna del Rosario- statua in cartapesta del ‘700 verrà presentata alla fine del suo restauro alla chiesa dei SS. Fabiano e Sebastiano a Falcinello alle ore 18.00.

Il restauro è avvenuto con il finanziamento della Fondazione CariSpezia nel bando sulla “conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale del territorio”.

5 motivi per adoperare la scansione tridimensionale.

scansione reverse astrati.pngLa scansione tridimensionale è la trasposizione in ambiente virtuale di un oggetto reale.

In altre parole è  un sistema di misurazione per rivelare tutti i punti visibili che compongono un oggetto. Attraverso questo passaggio noi creiamo una nuvola di punti che ridisegnano l’oggetto in ambito informatico.

A cosa serve?

1- serve per andare a confrontare un disegno cad con un oggetto reale, quindi un operazione di controllo della qualità dell’eseguito ad esempio, che può essere effettuato anche a distanza.

2- serve per andare a rilevare una parte che deve poi ospitare delle lavorazioni successive. Quante volte si segue il disegno cad dato dal cliente per eseguire il disegno di una parte complementare e poi si scopre che il disegno del cliente non è fedele al loro stesso realizzato… per scoprire dove è stato l’errore.

3- a scopo assicurativo, soprattutto se l’oggetto viene spostato, affittato, prestato o se si hanno dubbi sulla sua realizzazione.

4- Per il reverse engineering

5- Per stampare in 3D, per le macchine CNC, per la produzione di video e per la realtà aumentata.

La scansione tridimensionale può essere effettuata con diversi tipi di macchina. Noi di Astrati usiamo gli scanner a luce strutturata.

Perché?

Perché hanno la possibilità di scansionare singoli oggetti in maniera accurata e abbastanza veloce e in molti casi è preferibile alla scansione laser.

Come si fa?

Un proiettore proietta  un pattern sulla superficie da digitalizzare. Nell’arco di qualche secondo le dimensioni del pattern (o frangia) vengono ridotte in larghezza; attraverso questa operazione il software è in grado di stabilire ed estrarre le coordinate 3D dei punti in modo da restituire velocemente una nuvola di punti.

Una volta creata la nuvola di punti noi possiamo creare un file stl oppure convertire il file in altri formati più facilmente modificabili come .igs o .step

Per poter scansionare un pezzo in maniera precisa bisogna avere:

1- uno spazio adeguato per la scansione. Quindi il pezzo deve poter essere accessibile a quaranta centimetri di distanza da ogni lato.

2- la luminosità deve essere controllata, ovvero devo potermi riparare dalla luce  diretta del sole e dalla pioggia.

3- il pezzo deve essere preparato ovvero smontato per renderlo accessibile in tutte le sue parti; opacizzato se ci sono delle parti riflettenti o trasparenti ( la riflettenza crea un notevole rumore nella scansione generando una quantità di punti soprannumerari, spesso questi punti soprannumerari sono facilmente identificabili e cancellabili, altre volte appesantiscono la scansione o la deformano). Se la geometria è molto regolare bisogna applicare i marker.

4- la possibilità di effettuare delle prove. Il processo di scansione non è velocissimo. Non è come fare una foto per intenderci. Bisogna avere il tempo di studiare la geometria del pezzo e il modo migliore per rilevarlo.

5- post lavorazioni- una volta che l’acquisizione è stata salvata bisogna pulirla e trasformarla nel formato richiesto. Questo processo richiede qualche ora all’operatore e solitamente non viene effettuata nel luogo dove si effettua la scansione.

Per effettuare una buona scansione non si ha bisogno solamente di un buono scanner, bisogna avere anche computer potenti, personale qualificato e programmi adatti all’utilizzo richiesto.

Se hai bisogno di una scansione tridimensionale chiama Astrati, servizi 3D.

 

Stucco e cornici Astrati.

Arriva in ufficio un ragazzo alto che di mestiere fa il corniciaio.

  • Il cliente vuole questa cornice, sono andato a cercare lo stucco che più gli si avvicinava ma niente. Il più vicino è questo.

E tira fuori dalla tasca uno stucco grande quanto una scatola di caramelle con riccioli e palmetta color legno.

  • Ma non va bene. Se vi do la foto me lo potete fare uguale?
  • Certo, quanto deve essere grande?
  • 15cm per 15 cm. Poi deve essere stuccato e ricoperto con foglia d’oro.
  • Va bene, per quando ti serve?
  • Il prima possibile, naturalmente.

Naturalmente.

  • Il materiale che utilizzate si può piegare?
  • Piegare?
  • Magari scaldandolo.
  • Perché?
  • Perché il dislivello della cornice tra il toro e la sguscia è molto pronunciato.
  • Quindi? Chiedo io
  • Quindi vuol dire che c’è uno scalino, che la superficie della cornice non è piatta. Mi spiega Enrico che nella sua gioventù ha fatto anche lo stucchino e il doratore.
  • Ma perché devi fare una cosa così complicata? Chiedo io.
  • Per il dislivello. Dice il corniciaio.
  • Ma scusa, se ci porti il profilo della cornice o la misura, ti facciamo noi il dislivello giusto. Rispondo.
  • Volete dire che potete farmi non solo il rilievo ma anche l’alloggiamento per la cornice? Chiede.
  • Facciamo 3D! Rispondiamo io ed Enrico.

Ci mettiamo d’accordo che gli mandiamo il primo disegno per il giorno seguente.

Enrico si mette all’opera.porzionecornice

  • Lo fai con Fusion?
  • Non è il programma adatto, ne servono altri per la modellazione libera. Fusion arriva fino a un certo punto e per la modellazione di questa cornice non è il programma giusto.

Sono sempre affascinata e sbalordita dalla quantità di programmi che riesce a usare Enrico. E tutti ad un livello professionale.

C’è chi sa decine di lingue e chi conosce decine di programmi…

cornice astratiIl giorno dopo la prima bozza (parziale) è stata spedita al corniciaio. Lui, via whatsapp, risponde che non riesce a capire come è girata: Enrico ne mette subito una porzione in stampa.

Facciamo 2 prove di stampa e due revisioni insieme al corniciaio. Dopo una piccola gara tra noi 3 su chi nota la differenza… una sorta di quiz tra la cornice in foto e il progetto stampato. Gioco che ha apportato qualche nuova modifica. Alla fine reputiamo il lavoro perfetto.

  • Di che colore lo stampate?

Le prove le avevamo fatte in blu (perché lo avevamo usato per il prototipo di smart pipe).

  • Se vuoi bianca.
  • Il materiale?
  • ABS?
  • Perfetto. Quando saranno pronte?
  • Tra due giorni, salvo problemi.
  • Allora a tra due giorni.

Uno dei punti di forza di questa tecnica è che il disegno è stato fatto per una parte e poi duplicato a specchio (quindi è perfettamente simmetrico), inoltre il disegno rimane in archivio per eventuali stampe o modifiche.

  • Me la mandi una foto della cornice ultimata?
  • Stuccata e con foglia d’oro?
  • Certo.

024_P001 cornice William v21Visto il risultato anche in plastica senza doratura non è male. Una cornice barocca in plastica color fosforescente? Bisogna solo pensare a cosa metterci dentro.

Hai bisogno di una cornice su misura o di uno stucco o un elemento di arredo che non si trova più?

Chiama Astrati!

Figurini in stampa 3D (come tu mi vuoi)-Astrati, modellazione, scansione e stampa 3D

PinUp2OtamRimaniamo nel mondo delle miniature perché, parlando con i modellisti che si avvicendano al telefono e in ufficio, scopriamo che i figurini sono un tallone d’Achille per molti modellisti.

Il problema di molti figurini per il modellismo è che sono statici, statici nel senso plastico del termine, ovvero sembrano dei manichini.

Manichino seduto, manichino in piedi, manichino vestito da ferroviere.

Figurino EuropressPackUna delle cose divertenti della modellazione libera, unita alla scansione tridimensionale e alla stampa 3D ad alta definizione come quella a resina, è quella di poter fare delle figure umane “vive”. In movimento. Con le caratterizzazioni che ci servono. Fino ad arrivare a ar coincidere il nostro figurino con una persona in carne ed ossa.

Come si fa?

  1. Bisogna prima di tutto decidere cosa si vuole: sembra facile ma in realtà è un’operazione complessa. La risposta al “Cosa voglio” è quasi complessa come il “Chi sono”, per questo esiste la pubblicità. Ma senza dire cose strane, posso semplicemente dire: voglio un soldato romano, voglio una bambina, voglio un bue, voglio me stessa vestita da strega.
  2. Decidere in quale scala farlo, se non ti intendi di scale basta che ci dici quanto grande lo vuoi in cm.
  3. A questo punto ti diamo un preventivo di massima e ti diciamo quanto può costare di scansione (le scansioni umane costano sui 122 euro), quanto di progettazione (va a ore, dipende da cosa uno desidera: possiamo anche riprodurre un’intera squadra di calcio che gioca nell’atto di tirare il gol che li farà diventare campioni del mondo, se uno ne avesse voglia).
  4. A questo punto decidiamo insieme cosa si desidera: il soldato romano è un soldato preso a caso o è un centurione della legione stanziata in Romania nell’anno XXX?Andrea natalizio La bambina cosa fa? Come è vestita? La voglio realistica o buffa, stilizzata, tipo Mafalda?
  5. La stampiamo e decidiamo anche quante farne perché più ne faccio più il prezzo unitario scende. Per fare un esempio: Il calciatore qua affianco, che è un nostro amico caro, per farne uno alto 10 cm costa 92 euro, farne 4 alti 10 cm costa 127 euro, ovvero 32 euro l’uno. Che è il costo di un figurino che si trova tranquillamente nei negozi di modellismo.
  6. Si decide se prenderlo in tinta unita o averlo colorato.

Quello di cui parliamo può essere mini-me ma può essere anche un allestimento per vetrine, fiere, negozi.

lucio basadonne premio oscar

Può essere una statuina del presepe o un oggetto da esposizione.

Un elemento di un plastico, di un modello in scala.

Un espositore per gioielli o orologi. Un porta menù.

Le foto che vedete sono tutti nostri lavori: qui in foto abbiamo il premio per un premio cinematografico (il soggetto è l’autore del cortometraggio “Unlearning”, Lucio Basadonne, vincitore del premio Movieday 2016); le pin up per un modello navale, per un diorama ferroviario, per plastici storici e museali. Oltre che vari mini-me per privati.

Noi ci mettiamo la tecnologia e la nostra esperienza

A voi la vostra esigenza.

Astrati, servizi per la stampa 3D.

Mockup al Mets: 3D printing solutions

mockup modelli nauticiFerve l’attività in casa Astrati, dopo Monacò siamo partiti a produrre per la fiera di Amsterdam, il Mets.

Cosa produciamo questa volta? Modelli in scala o, meglio detti, mockup di panama, bitte, ganci ecc… tutti funzionanti.

I modelli sono delle riproduzioni fedeli, direttamente dai disegni tecnici dei prodotti dell’azienda Posidonia.

Astrati non si limita a dare il modello del prodotto stampato in 3D, rifinito e verniciato: per l’esposizione di Amsterdam l’azienda di componentistica nautica ci ha dato da allestire uno spazio circolare con un diametro di 50 cm. Per meglio presentare i modelli Astrati ha creato un espositore a forma di asterisco inclinato al cui centro c’è un pentagono con l’iniziale dell’azienda. I colori dell’espositore sono i colori aziendali.

L’espositore sarà girevole per meglio agevolare la fruizione dei modelli mobili.

Su uno dei cinque modelli c’è una decorazione “metti e togli”: questa decorazione simula la neve portata dal vento, in onore delle temperature dei mari del nord e dell’inverno che inizia.

I modelli avranno una loro grandezza (sui 15 cm circa).

Qual’è la particolarità di questi modelli?

Sono modelli tecnici, prototipi o modelli espositivi?

Sono tutto quest

o messo insieme, con un allestimento che arricchisce e rende migliore l’esposizione.

Espositore + mockup modello nautica

Certo, azienda avrebbe potuto portare i suoi prodotti reali ma non sarebbe stato la stessa cosa, perché?

  • perché avrebbero occupato molto più spazio;
  • perché sono oggetti pesanti e non facilmente maneggevoli e quindi non sarebbe stato facile farli visionare ai clienti in fiera;
  • il loro trasporto sarebbe stato più laborioso;
  • lo stand avrebbe avuto una diversa percezione.

Questi modelli non sono gli oggetti reali ma sono identici, più piccoli, leggeri e maneggevoli degli oggetti reali.

Provenendo dai disegni tecnici hanno tutte quelle particolarità che rendono unico il prodotto dell’azienda Posidonia.

Cosa deve fare un’azienda che volesse produrre il suo prototipo o i suoi modelli per gli allestimenti fieristici o mockup?

Ci contatta e ci spiega lo spazio che vuole dedicare ai modelli, se devono essere funzionanti o meno, quali sono i concetti che è importante passare attraverso il modello, decidere il materiale e le verniciature. Concordare assieme il modo di

modello ed espositore

esporre il modello.

Per arrivare alla stella a pentagono siamo passati dalla stella di natale, al ghiaccio finto, alla neve, al fondale fotografico…fino a trovare questa forma che ricorda la stella di natale, ingloba e presenta i modelli senza soffocarli ed espone il logo dell’azienda.

I disegni tecnici del prodotto servono per poter creare il modello per la stampa 3D. Astrati può fare scansioni tridimensionali ad alta definizione nel caso di macchinari o prodotti di cui non si hanno più i disegni tecnici.

La stampa 3D è uno dei mezzi, insieme al taglio laser, alle verniciature, alla buona e cara carta abrasiva, allo stucco, ai diversi collanti ecc… Il grande pregio della stampa 3D è la precisione con la quale si possono restituire prodotti.

Per qualunque informazione: www.astrati.eu

6 modi in cui Astrati aiuta le Belle Arti.

Astrati s.r.l., servizi per la stampa 3D, si propone come partner tecnologico per chi opera nel settore delle belle arti.

Avendo esperienza sia in ambito industriale che artistico possiamo fornire un servizio unico di alta tecnologia e grande professionalità: garantiamo una comunicazione e una compatibilità di intenti che chi non ha competenze artistiche difficilmente può dare.

In che modo?

La scansione tridimensionale, La progettazione 3D e l’Additive Manufacturing

1- Archiviazione digitaleinfogr_2

La scansione tridimensionale di Astrati s.r.l. dà la possibilità di avere tutti i dati geometrici e cromatici di un’opera.

L’archiviazione geometrica ci consente di valutare eventuali alterazioni dell’opera (deterioramenti, vandalizzazioni, rotture ecc..).

archiviazionedig

 

 

Il modello creato da Astrati s.r.l. per l’archiviazione digitale può essere tutelato secondo le esigenze del committente.

infogr_8

 

2- Creazione di modelli virtuali

La creazione di modelli virtuali è utile per la divulgazione dell’opera d’arte. Astrati s.r.l. può restituire modelli virtuali tridimensionali colorati che possono essere utilizzati per: rendering; visualizzazioni tridimensionali; e tutte le possibilità legate alla realtà aumentata.

schizzo girotondo

I modelli virtuali di Astrati s.r.l.  possono essere di oggetti reali  o realizzati da progetto per le opere che non esistono più di cui si possiedono foto, video o disegni.

La diffusione e la riproduzione delle immagini create da Astrati s.r.l. può essere protetta secondo le necessità del committente.

qr-code

infogr_4r.13-Creazioni di case personalizzati per le opere d’arte

Attraverso la scansione tridimensionale Astrati s.r.l. può creare case personalizzati che si adattano all’opera come un guanto proteggendola in maniera adeguata.

4-Modellazione e creazione di stampi per la ricostruzione di parti

capitelmoldUna necessità spesso non è la ricostruzione di quello che si ha ma di quello che non esiste più. Esempio classico è “L’altra mano dell’angioletto” o “l’altra parte del capitello”.

Una volta che Astarti s.r.l. ha ri-progettato  il modello tridimensionale secondo le esigenze del committente. Astrati s.r.l. può creare il positivo o il negativo secondo le esigenze delle geometrie da riprodurre e consegnare un  grezzo o una parte finita.

 

5- Creazione di Copie per ipovedenti o a scopo didattico.

riproduzioni didattiche

Poter creare delle copie tridimensionali da toccare e trasportare facilmente per poter offrire una possibilità tattile anche ad alta definizione.

6- Riproduzione delle opere d’arte

La scansione tridimensionale di Astrati s.r.l. è imprescindibile per la creazione di copie là dove l’utilizzo dei siliconi possono danneggiare l’opera o i molti sotto squadra possono rendere difficile la sua riproduzione tramite le gomme silicoinfogr_7niche. Una volta acquisita l’opera essa può essere restituita da Astrati s.r.l. attraverso la stampa 3D. I lavorati così ottenuti possono poi essere rivestiti e decorati da Astrati s.r.l. nella maniera più appropriata per una sua resa estetica e funzionale. La riproduzione in stampa 3D di Astrati s.r.l. dà la possibilità di creare parti cave per alleggerire la struttura o farci passare tubi fili elettrici o liquidi.

infogr_3

Astrati s.r.l. è in grado di dare un prodotto finito al committente finale attraverso i restauratori e i decoratori che collaborano attivamente con l’azienda sia di supportare tecnicamente il laboratorio di restauro in tutto il processo.

Astrati s.r.l. nasce a Genova nel 2016 per fornire servizi correlati alla produzione additiva: modellazione 3D, progettazione 2D e 3D, rendering, ottimizzazione topologica, reverse engineering, consulenza sulle diverse tecnologie e i diversi materiali, servizio di stampa 3D. e scansione tridimensionale

 

Appuntamento additivo: La stampa 3D al servizio dell’oreficeria.

www.saragismondi.itPrima ancora di far nascere Astrati (parliamo del 2015)  io ed Enrico ci siamo messi a perseguitare il papà di un nostro amico, orafo di Valenza.

  • Lo sa che si possono stampare in 3D le cere per la gioielleria?

Gli dico un pomeriggio, seduti sotto il portico della Bellona, la loro residenza estiva.

  • Un tempo io facevo tutto a mano: i modelli di prova, le cere su cui facevo i calchi, eccetera. Poi un giorno un mio collega mi presenta un ragazzo che disegna sul computer, io mi metto lì con lui e gli spiego cosa voglio. Dopo un po’ mi porta un anello viola in plastica. Io lo faccio provare al cliente e se al cliente va bene il ragazzo mi stampa la cera.
  • Fa la stampa in 3D della cera!
  • Non so cosa faccia ma a me va bene quello che fa.

E così ho ricevuto il primo insegnamento sulla stampa 3D: alla maggior parte dei professionisti non interessa come lo fai, ma se quello che fai funziona.

Quando abbiamo aperto (febbraio 2016) ho contattato qualche orafo genovese per sapere se era interessato al servizio ma la risposta è stata univoca:

  • No, non mi interessa. Io faccio tutto a mano.

All’inizio di quest’anno (2017) veniamo contattati dal nostro primo cliente orafo: ha bisogno di un atleta sugli anelli. Modellazione di figura umana (scultura digitale) e stampa in resina che resiste alle basse temperature per fare il positivo per gli stampi in silicone. (qui trovate il post)

Presa di entusiasmo inizio a chiamare altri orafi presenti sul territorio: molti utilizzano già il servizio a Valenza.

Le problematiche che ho raccolto sul servirsi a Valenza sono:

  • costi aggiuntivi (bisogna spedirli a Valenza);
  • tempi allungati (bisogna aggiungere ai tempi di progettazione e stampa quelli di trasporto);
  • difficoltà di comunicazione (solitamente chi fa stampa 3D viene dall’ambito ingegneristico);
  • Definizione variabile (mi hanno fatto vedere alcuni pezzi con i layer molto in evidenza, in realtà penso che in molti casi possa essere annoverato anch’esso un problema di comunicazione).

La comodità è che volendo mandi il disegno o il pezzo da riprodurre e da Valenza ti forniscono il servizio completo.

Fino a poco fa a noi di Astrati ci mancava il servizio di fusione delle leghe metalliche direttamente a Genova  ma oggi abbiamo anche questo servizio (ne parliamo qua).

Quindi Astrati ad oggi cosa offre?

  • Modellazione 3D;
  • scultura digitale;
  • rendering e modelli 3D per siti web;
  • scansioni tridimendionali con variazioni di scala del modello;
  • Creazione di cere perse (resine calcinabili) ad alta definizione;
  • Creazione di positivi o prototipi ad alta definizione in resina che resiste alla bassa temperatura;
  • Creazione di positivi in resina ad alta definizione che resiste all’alta temperatura;
  • Fusione in leghe metalliche come argento e oro.

piedino per saragismondi.itOltre alle solite progettazioni la modellazione e la stampa 3D del sacrificale è adatta per la creazione di basso o alto rilievi da fotografie o da disegni, oltre al servizio di scansione 3D.

Tutto questo direttamente in Liguria e per di più con il vantaggio del fatto che, avendo esperienza sia in ambito industriale che artistico, possiamo fornire un servizio unico di alta tecnologia e grande professionalità.

Astrati srl collabora attivamente con la Soprintendenza della Liguria per il restauro non invasivo di opere d’arte.

Se siete interessati ai nostri servizi di stampa 3D per gli orafi mercoledì 20 settembre faremo una presentazione aperta a tutti e gratuita previa iscrizione attraverso il nostro sito (clicca qui per prenotarti).

Le foto qui riportate appartengono al progetto di Gismondi Atelier.